Madagascar: cose da vedere

Un paese gigante, difficile da visitare a causa delle vie di comunicazione quasi inesistenti, caro da raggiungere…sempre consigliamo ai viaggiatori che scelgono il Madagascar come meta di vacanze di fare del planning, decidere a priori cosa vedere. A seguire una piccola lista, rigorosamente da nord a sud, che secondo noi di Travelers of Madagascar, riassume il meglio dell’Isola dei Lemuri e dei Baobabs.

1) Parco Nazionale di Andasibe – Mantadia

Un vero paradiso per gli amanti della natura, il Parco Nazionale Andasibe Mantadia gode di una flora e una fauna ricca e incredibile. Situato nel distretto rurale di Andasibe, questa area protetta è la più visitata del Madagascar per la sua vicinanza alla capitale: 135 km per circa 3 ore di auto. Famoso per la facilità di vedere i lemuri Indri, il più grosso lemure del mondo.

2) Parco Nazionale di Ranomafana

Con un’estensione di 41.600 ettari, il Parco Nazionale di Ranomafana è uno dei parchi principali da visitare in Madagascar.
Questo parco segna la transizione tra gli altopiani centrali e la costa orientale del Madagascar. È circondato da colline e montagne, coperto da una fitta foresta pluviale ed è attraversato da numerosi corsi d’acqua. Questi elementi gli conferiscono un paesaggio idilliaco e verde, una casa perfetta per molte specie animali. Inoltre, le sue montagne sono sorgenti di acque termali da cui il nome Ranomafana, si traduce letteralmente “acqua calda”.
## Storia Il parco è stato creato nel 1991 dall’associazione di diversi ricercatori, etnologi e antropologi delle università di tutto l’Atlantico con il governo malgascio. Ad oggi, il parco sta ancora attirando l’interesse dei ricercatori, da qui l’esistenza del Centro Ricerche di Valbio.
Dal 2007, il parco è classificato con alcune aree protette che formano le foreste umide del Patrimonio Mondiale di Antsinanana.

3) Parco Nazionale dell’Isalo

Il sud del Madagascar è pieno di una moltitudine di impressionanti attrazioni turistiche.Il Parco nazionale di Isalo è una di quelle meraviglie che devono essere assolutamente scoperte.Si trova nella città di Ranohira, sulla Strada nazionale 7.C ‘ è il paradiso dei lemuri che si divertono in un ambiente magico e mozzafiato. Il massiccio di arenaria si estende per oltre 82.000 ettari, composto da grotte e canyon.

4) Il Viale dei Baobabs – Morondava

Il Viale dei Baobabs fa parte dei più bei siti della Grande Isola. Vero Patrimonio Nazionale, questo luogo si trova a 30 minuti da Morondava, un luogo da non perdere se si visita il Sud-Ovest.

5) Parco Nazionale degli Tsingy de Bemaraha

A circa 1000 km da Antananarivo di strade tortuose, nel centro-ovest della Big Island, il parco nazionale degli Tsingy de Bemaraha ospita una delle più grandi e spettacolari curiosità geologiche che il mondo abbia mai visto. Coprendo un’area di 157.710 ettari, il parco nazionale Tsingy Bemaraha è una delle più grandi aree protette del Madagascar. Gli Tsingy sono formazioni rocciose emblematiche del Madagascar. Ci sono diversi tipi, ma tutti consistono in depositi di calcare, conchiglie e fossili. Gli Tsingy de Bemaraha derivano da depositi calcarei carsici formatisi oltre 200 milioni di anni fa. Il gocciolio dell’acqua gli conferì questo aspetto straordinario, composto da creste affilate. Apparse centinaia di milioni di anni fa, queste curiosità rocciose sono una vera testimonianza della spettacolare trasformazione della crosta terrestre. Gli Tsingy sono oggi giungle di pietra che si ergono per oltre 100 metri di altezza rivelando spettacolari paesaggi lunari.

6) Parco nazionale dell’Ankarana

Situato nel nord del Madagascar, a 5 ore da Diego Suarez, il Parco Nazionale di Ankarana è un vero gioiello della natura, famoso per la sua rete di fiumi sotterranei: il più grande in Africa. Dotato di un ecosistema unico, questa area protetta promette avventura e scoperta!